EUROPA: LO SCUDO ANTIMISSILISTICO E LA FORZA DELLA NON VIOLENZA. IL 18 OTTOBRE IMPORTANTE INCONTRO A MILANO

14 Oct 2008 • 2 min read

 Jan Tamas è un ingengere informatico di 30 anni Fondatore e leader del movimento nonviolento contro l’installazione di basi militari USA in Cechia.

Impegnato in Kenya in progetti di cooperazione Intarnazionale allo sviluppo Promotore della campagna Europe for Peace

Negli ultimi anni ha tenuto diverse conferenze in paesi europei e in USA, dove ha incontrato diverse volte il filosofo N. Chomsky e il congressman D. Kucinic.

Nel mese di maggio ha fatto uno sciopero della fame per protestare contro la mancanza di democrazia con cui il governo sta decidendo sull’installazione della base militare USA. La sua protesta ha dato il via ad un digiuno a catena da parte di personaggi di spicco della vita sociale Ceca, che continua fino ad oggi.

Jan Tamas sarà presente sabato 18 ottobre alle 15, nell’auditorium n.8 dell’U6 dell’Università Bicocca di Milano si terrà la conferenza: *”Scudo anti-missilistico e militarizzazione dell’Europa” nell’ambito del Forum Umanista Europeo “La forza della nonviolenza” www.humanistforum.eu

Oratori:

Jan Tamas, portavoce del movimento No alle basi della Repubblica Ceca,

Vittorio Agnoletto, europarlamentare

Massimo Zucchetti, Professore di Impianti Nucleari dell’Università,

Angelica Romano, Comitato Pace, Disarmo e Smilitarizzazione del territorio, Napoli

Lindis Percy, Coordinatore Campaign for the accountability of American bases – CAAB

Silvano Caveggion, Rete Lilliput, Vicenza 

Marco Sodi, Ipri-Rete Corpi Civili di Pace

Ci troviamo in un momento delicato, in cui stanno aumentando le tensioni tra la Russia e il resto dell’Europa, si è riaperta la corsa agli armamenti, si è firmato l’accordo tra il governo ceco e quello americano per l’installazione della base radar in Repubblica Ceca, come parte del progetto dello scudo spaziale e si è cercato di impedire il referendum sulla base Dal Molin a Vicenza.

In questo quadro la conferenza punta a dare voce ai rappresentanti di gruppi impegnati da anni a Vicenza (Silvano Caveggion), a Napoli (Angelica Romano), a Praga (Jan Tamas) e in Inghilterra (Lindis Percy) a lottare per un’Europa libera da scudi spaziali e basi militari. Ci sarà spazio anche per il contributo di un esperto come il prof. Zucchetti del Politcenico di Torino e dell’europarlamentare Vittorio Agnoletto, che potrà parlarci di quello che l’Europa potrebbe e dovrebbe fare per attuare una politica diversa, davvero di pace.

E infine vedremo una proposta concreta per opporsi alla militarizzazione, quella dei Corpi Civili di Pace (Marco Sodi).

 

articolo tratto da UnoNotizie