Un anno per rigirare il mondo

02 Mar 2009 • 2 min read

ti è mai capitato di volerti fermare un attimo, mettere il “PAUSA” alla vita, per fare mente locale e valutare se la direzione che stai seguendo è proprio la migliore?

io ci penso molto spesso, ma non lo faccio altrettanto spesso. in linea di massima una volta l’anno.

questo giro le cose da rivedere sono state davvero molte. negli ultimi 12 mesi ho abbastanza inciccionito la mia vita: un belllissimo figliolo con trasloco in un’altra città, poi l’inizio della marcia mondiale (che è uno dei progetti più importanti degli ultimi decenni), l’aver ripreso la musica e lo studio come componenti essenziali. per finire non ho mai lavorato tanto quanto negli ultimi 20 mesi! (incredibile dictu)

stava andando tutto alla perfezione?

non proprio.

cosa ho cambiato?

ho preso delle decisioni importanti.

si, ma quali?

posso dire che sono estremamente felice della situazione in cui mi trovo grazie alle infinite esperienze di questi primi 35 anni di vita. così come posso dire che almeno metà della mia vita la considero davvero ben configurata.

ora voglio drizzare e dare un mossa all’altra metà!

quello che succederà nei prossimi 12 mesi lo racconterò qui, in questo fido blog che ormai da diversi anni è mio fedele scribacchino.

ED ECCO LE SEGNALAZIONI DEL GIORNO:

articolo di blog: Faccia a faccia con uno sciachimista

il Video: http://www.youtube.com/watch?v=LbkUw0Bopmw

il Libro: se ti piace la logica, la musica e l’arte…

il Film: molto bello Happy Feet (ritmo e armonie), molto brutto il Principe d’Egitto (il cartone animato)

Musica: Frank Zappa

la vignetta:

via di fuga