La stupidità umana non ha limiti. ma anche l'intelligenza e la creatività.

03 Mar 2009 • 2 min read

oggi iniziamo con un bel video divertente su ( casi di estrema “stupidità” umana.. c’è da ridere ma forse anche da piangere):

nel mondo c’è tanta gente che sembra non volere più usare più il cervello, per analizzare il presente, per ricordare il passato, o per immaginare il futuro. ma per fortuna (nostra e dei nostri figli) ci sono moltissime eccezioni!

innanzitutto rendo noto il mio apprezzamento per la Chiesa Cattolica che sembra aver dichiarato di volersi prendere cura delle persone che hanno perso il lavoro, con tanto di parrocchie che erogano prestiti a tassi praticamente nulli ai propri fedeli.

Mi sta piacendo la presunta indealità di Barack Obama, e i suoi (praticamente quotidiani) interventi pratici. Si sta per scontrare con i grandi poteri (i petrolieri, l’apparato militare-industriale e le big farma.. speriamo sopravvivano lui e i suoi ideali!

Riguardo all’energia: sulla questione armamenti/scudo/nucleare molto interessante l’aggiornamento di questa analisi dell’amico professore Angelo Baracca: http://www.peacelink.it/disarmo/a/28214.html

mentre sulla questione “presa per il culo all’ennesima potenza” di Berlusconi e amici vari sull’energia nucleare, con tanto di progetto valido di energia eolica per l’Italia che potrebbe veramente rivoluzionare tutto in pochi anni, leggere questo articolo di Carlo Bertani please.

gli amici/colleghi di TED (Technology, Entertainment, Design.. un ricettacolo delle migliori menti creative tecnologiche del pianeta) hanno pubblicato i video degli interventi di tutti questi personaggi che hanno “idee che vale la pena diffondere” alla conferenza annuale del mese scorso http://www.ted.com

La colonna sonora del giorno è “il pianista sull’Oceano” (di Morricone) e le infinite risatine di JJ

per finire, nell’annunciare che anche Serena Dandini, Mariangela Melato e l’attuale direttore della Scala di Milano Daniel Barenboim aderiscono alla Marcia ecco il corso di spagnolo di oggi: un’intervista in una TV colombiana a Tomas Hirsch sulla Marcia Mondiale: