Le cipolle e l'albero di Natale

04 Feb 2011 • 1 min read

La famiglia è seduta a cena.

Il figlio chiede improvvisamente al padre:

“Papà, quanti tipi di tette ci sono?”

Il padre, sorpreso dalla domanda, risponde:

“Beh, figliolo, ci sono tre tipi di tette: a vent’anni, le tette di una donna sono come meloni, tonde e sode.

A trenta o quaranta, sono come pere, ancora belle, ma un po’ cadenti.

Dopo i cinquanta, sono come cipolle”.

“Come cipolle?”, chiede il figlio

“Si, se le vedi ti metti a piangere..”

Questa battuta fa incavolare la mamma e la figlia, la quale chiede:

“Mamma, quanti tipi di piselli ci sono?”

La madre sorride, a sua volta sorpresa, e risponde:

“Beh, cara, un uomo attraversa tre fasi: a vent’anni il suo pisello è come una quercia, possente e duro.

A trenta o quaranta è come legno di faggio, flessibile ma affidabile.”

“Dopo i cinquanta, è come un albero di Natale.”

“Come . un albero di Natale?” Chiede stupita la figlia.

“Sì cara: morto dalla radice in su, le palle sono solo ornamentali e si accende una sola volta all’anno.”