De Decreto Vaccini

18 Jul 2017 • 3 min read

DECRETO VACCINI

[TL;DR: i miei figli li vaccino ringraziando, il decreto è un fallimento della politica, i no-vax sono pieni di ciarlatani ma i free-vax non possono essere obbligati ad accettare i vaccini.]

La mia umile e personale opinione non cambierà il mondo ed è questa: il decreto vaccini è un necessario fallimento della politica, migliorabile, e dovrebbe dare una possibilità a chi rifiuta i vaccini oltre ogni tentativo di persuasione.

Arrivare a obbligare persone a fare una cosa per la quale dovrebbero invece ringraziare di poterla fare (salvaguardare la propria salute e quella dei propri vicini più deboli), è necessariamente un fallimento di tutto il sistema politico. non si doveva arrivare a ciò.

Ma lo ritengo un provvedimento necessario perché la deriva anti-scientista/alternativa che stiamo vivendo è potente, e potrebbe portare nel breve periodo a situazione incontrollabili. e abbiamo già diversi problemi mondiali incontrollabili vedi riscaldamento globale.
Su queste cose però non ascolto il “pediatra locale di turno”, specialmente se omoeopata, ma chi ha i numeri e uno sguardo MONDIALE.

La tutela sociale è importante, ma anche rispettare i timori dei genitori, che hanno tutto il diritto e dovere di organizzarsi e manifestare i loro punti di vista.
E dato che i genitori temono che i loro figli possano MORIRE o avere LESIONI GRAVI, io non riuscirei mai a imporre loro la vaccinazione. Devono avere la possibilità di rifiutarsi, come credo sia già possibile oggi.
Considerato che si cerca di avere un 95% di copertura, in quel 5% potrebbero benissimo rientrare gli assolutisti no-vax e chi non può vaccinarsi.

Personalmente finirò le vaccinazioni che mancano ai miei figli. Già tempo fa guardavamo le foto dei bambini incubati nei cilindri per la poliomielite. E ringraziamo che il vaiolo sia stato debellato.
Facciamo i vaccini prendendoci il minimale rischio consapevoli che alcuni di noi non possono farli (malattie autoimmuni).
Spero che fra 10 o 20 anni i vaccini oggi obbligatori saranno dimenticati, come quello per il vaiolo.

Purtroppo devo constatare che la maggior parte dell’informazione free-vax, no-vax sopratutto, mi fa rabbrividire (fanno bene i free-vax a differenziarsi dai no-vax.. ma il filo è davvero sottile).

Come scrivevo ieri conosco un po’ Internet, i Social Network, la manipolazione dell’informazione e i vari meccanismi del complottismo e dei sistemi di credenze, e vedo in crescita costante una diffusione di siti e personaggi discutibili. un caso esemplificativo su tutti il Montanari, che ebbi modo di mettere nel mio librino nero più di 10 anni fa.

Tra tutte le posizioni “politiche” che ho letto quella che mi risuona di più è quella dei M5S / Elena Fattori + Dr Silvestri, che qui si ritrovano: https://www.facebook.com/Fattori.Elena.M5S/posts/1627933270553274

NOTE sparse:

  1. http://www.butac.it/the-black-list/ è un buon elenco di siti che se vedi citati è meglio alzare l’attenzione
  2. Facebook è una manna per la CIA ma anche per noi: di chiunque puoi andare a vederne la storia e magari valutarne serietà e coerenza
  3. quanti danni ha causato il signor Wakefield!
  4. Burioni e Mentana che blastano laggente sono una triste tragicomica realtà!
  5. Napalm51 è molto più tra noi di quanto non vogliamo credere
  6. di certo la nostra classe politica attuale non ha autorevolezza. mi vergogno di questo PD/NCD
  7. vedo nell’aver dato all’Italia nel 2014 il compito di guidare la profilassi vaccinale mondiale un riconoscimento dell’eccellenza del nostro sistema sanitario, non un asservimento complottista
  8. quella dei vaccini non è la mia battaglia, e non mi interessa convincere nessuno delle mie idee. parlarne liberamente però sì!