le formiche e l'utopia

02 Sep 2005 • 2 min read

le formiche, se solo si mettessero d’accordo, coi loro piccoli passettini, sposterebbero un grattacielo..

l’immagine è potente, vero?

per qualcuno utopica.. ma 1) a me le utopie piacciono 2) stanno iniziando a succedere grandi cose.

riguardo all’utopia: ecco cose diceva un’amico:

_“Domanda: Questa terra è in una costante disumanizzazione. Umanizzare la terra non è un’utopia, qualcosa che può accadere in qualunque luogo tranne qui?

Risposta (Silo): E’ vero; credo tuttavia che siano state le grandi utopie (la mia non è grande, è semplicemente un’utopia e basta) a determinare in buona misura il progresso umano. L’ambizione di volare, l’ambizione di raggiungere le stelle, l’ambizione di risolvere i problemi dell’essere umano erano utopie, perché nel momento in cui sono state formulate non esistevano le condizioni materiali per attuarle.

In quel momento erano utopie, però grazie a ciò la gente si è messa in moto.

Umanizzare la terra è un’utopia, ma credo che contribuisca a migliorare la vita.” (silo, 1990 – messico)_

e cosa sta succedendo?

non parlo tanto delle catastrofi e delle sciagure quotidiane che per chi non se ne fosse accorto aumenteranno ogni giorno di più..

mi riferisco a quanta sempre più gente si sta accorgendo della situazione, e sta per mettersi in moto.

ieri Beppe (Grillo) è riuscito a coinvolgere centinaia di persone a comprare una pagina di Repubblica per “promuovere” le dimissioni di Fazio.. presto lo rifarà elencando i politici condannati in via definitiva…

ma a lato sono forse le migliaia di persone, che con grande umiltà e sorriso, portano avanti grandi progetti con piccoli passi.

noi del Movimento, ad esempio, non abbiamo un grande giornale nè canali di diffusione nazionali.. ma abbiamo dozzine e dozzine di giornali di quartiere, che arrivano alle nonne e ai casalinghi..

ok, io ne curo uno ( http://www.ilfannullone.it ) che ha un linguaggio molto giovane e spiritoso.. ma il motore alla base è lo stesso di tutti:

coinvolgere la gente che ci sta vicino nello svegliarci lo spirito che muove le montagne.

quello spirito che ci porterà a fare un salto evolutivo epocale.

e con questo, vado a mangiare, che dopo devo finire di lavorare.

un forte abbraccio a tutti