la rivoluzione mondiale

03 Oct 2005 • 1 min read

ognuno ha un diverso modo di rappresentarsi delle idee o dei concetti.

prendiamo la parola “rivoluzione”.

a qualcuno riecchegeranno i libri di scuola di qualche decennio fa..

altri avranno l’immagine di teste ghigliottinate e polvere da sparo

per altri è utopia irrealizzabile

altri ancora ridono all’idea di voler cambiare qualcosa che non si può e non si deve cambiare

oppure spaventa così tanto l’idea di cambiare in chissà cosa che ci si adatta a qualsiasi presente..

bene: io sento la necessità ed appoggio il progetto di rivoluzione totale, integrale e mondiale di questo sistema in cui viviamo.

e anche se un giorno nessuno si ricorderà di quei “pazzi” che dedicarono la loro vita a cambiare di quel “grado” la direzione della storia, ciò non importa: dare il giusto senso, la migliore direzione, alla propria vita, e non tradire mai i propri ideali e le più profonde aspirazioni è qualcosa che è più forte di ogni altra.

baci