alcune considerazioni tra Movimento e Partito umanista e …

21 Dec 2005 • 7 min read

mai come quest’anno sono entrato in contatto con tanta gente.

siamo a fine semestre, nell’iniziare a tirare le fila (= fare una sintesi), e nel dare un po’ di risposte a diverse questioni sollevate, vorrei fare alcune considerazioni:

1) il Movimento NON E’ il Partito Umanista. sebbene il 95% della gente crede che siano la stessa cosa.

il Movimento Umanista (vedi suo Documento) è un progetto molto ampio, una sorta di “contenitore” dentro il quale prendono forma e si sviluppano molte cose.

una di queste è il Partito.. nato in Italia nel 1986 circa (e da allora non ha mai cambiato né nome né simbolo né aspirazioni politiche).

non ho i numeri precisi, cmq solo una piccola percentuale dei partecipanti al Movimento stanno nel Partito (e io non sono tra loro, nonostante la mia simpatia e il mio attivismo spesso si mescolano in tanti ambiti).

Un caso emblematico: lasciando ad ognuno la massima libertà di idee e di credenze e di espressione, neanche tutta la gente del Movimento vota il Partito umanista! (se così fosse forse ci sarebbe almeno un umanista eletto).

2) di certo gli Umanisti non rinnegano l’attività politica: solo degli incoerenti lotterebbero contro un Sistema senza proporre delle valide controproposte anche politiche. Molti rimangono letteralmente shockati dalle dichiarazioni tipo “Il Partito Umanista vuole prendere il potere politico e vincere le elezioni per cambiare questo sistema disumano”. Ma per che altro motivo uno dovrebbe sviluppare la politica? Per passare il tempo? Per aspirare ad avere giocattoli più grandi? se poi sono 20 anni che il Partito Umanista è un fallimento totale ma vanno avanti.. ci sarà forse qualcosa di profondo? (piccolo momento di meditazione, please)

Certo chi ha cuore la politica ha disgusto nel vederla oggi in mano ai grandi speculatori finanziari internazionali.

Chi non ne vuole sapere nulla è perché è stato oltremodo disgustato.. ehi ragazzi ma qui non possiamo stare tutti sconnessi!

3) è NOTEVOLE lo scetticismo di tante brave persone, magari impegnate sui fronti dell’informazione, della solidarietà, della cultura e del sociale, nel momento in cui si affronta il tema “politica”: “NO NO QUARDA QUI SIAMO APOLITICI” “tu sei collegato ad un partito politico mi dispiace non ti posso supportare anzi .. prego.. la porta..” e così via..

a mio avviso è un’atteggiamento molto ingenuo, quello di queste persone, che finisce poi nella più banale contraddizione nel momento in cui vanno a votare, aprono il portafoglio o si lamentano di qualcosa.

4) questo mondo è pieno di persone che non credono in una possibilità di cambiamento.. e si attaccano a qualsiasi cosa per isolare o screditare (spesso solo a parole) chi invece fa della propria vita uno strumento di azione e di trasformazione sociale e personale.

Per piacere: almeno lasciateci tentare!

5) a me non piace tanto a stare a discutere senza aver chiaro l’interesse del dialogo e dei dialoganti. non piace “perdermi in chiacchiere”, oltretutto se telematiche!. e non solo per una ragione di tempo! è forse più per ragioni di buonsenso e di conoscenza di come funzioniamo:

non sono le parole che muovono le persone. sono le immagini.

sono le immagini a futuro quelle che muovono le montagne. più che stare a criticare e girare intorno ai “cattivi di turno”, sarebbe meglio proporre un’immagine. un progetto, una soluzione.

per questo i miei/nostri interventi sono quasi sempre collegati a proposte di azione (che spesso possono essere un semplice alzare il culo e scendere le scale di casa):

– c’è una schifezza in Iraq? vieni in Centro Milano settimana prossima e mostriamo e denunciamo quello che stanno facendo.

– Sei preoccupato per l’Africa e il Terzo Mondo? vieni a cena con noi che stiamo portando avanti dei progetti in Togo.

– Cazzo senti davvero qualcosa per le vittime dello Tsunami? Aiutaci ad organizzare il concerto e invitaci tutti i tuoi amici!

– Vaffanculo qui con la NOTAV, le Torri Gemelle, il Referendum, gli affitti delle case ci stanno prendendo per i fondelli.. sei preoccupato e/o incazzato e disilluso dagli attuali schieramenti politici? Prendi consapevolezza dell’esistenza di altri come te che si stanno organizzando nel Partito Umanista (o stanno cercando di cambiare qualcosa dentro il proprio partito..)

– qui a Monza non ci sono luoghi di riferimento… Ecco dopo 14 mesi di ricerca abbiamo trovato un locale.. vienici!

– l’informazione è totalmente manipolata e manipolizzante.. Vai in profondità su cosa è un “punto di vista”, e poi decidi se vuoi metterti ad imporne uno nuovo, o se preferisci cercare e proporre TUTTI i punti di vista che trovi..

scorri un po’ questo blog e i siti umanisti collegati per allargare l’inquadratura

6) religione e spirito: che ognuno creda in quello che vuole.

io non vengo ad imporre a te le mie credenze, per piacere non impormi le tue.

se poi quello in cui credi e quello che fai ti dà la forza di fare centomila cose nel mondo, di essere coerente, rilassato, allegro e ottimista.. forse sarei curioso di conoscerti un po’ di più!

se me lo chiedi ti dirò in cosa credo, in ogni caso voglio la libertà di poter esprimere quello che penso e quello che sento.

7) sei anarchico e non credi in un’organizzazione e suddivisione del potere? sei nichilista e ti sei rassegnato a tutto? beh.. forse non avremo molto da scambiarci, però almeno rispetta le mie idee e non mettermi i bastoni tra le ruote.

e se la mia immagine del mondo a futuro… senza violenza nè dolore per l’umanità, ti fa schifo.. cazzo forse ciai qualche problema!

meditaci! oggi miliardi di persone soffrono. puoi non vederle e pensare solo a te che stai bene. permetti che ci siano altri che sentono diversamente e vogliono dare tutt’altro senso alla propria vita!

( se poi sei antiliberale e voti Berlusconi o Prodi, sei antirazzista e decentralista e voti la Lega, sei cristiano e voti UCD UDC.. parliamo di coerenza!)

8) riguardo alla metodologia: qualcuno ha accusato che l’“allegria, l’ottimismo, i colori e tutto il resto” degli umanisti sono delle caratteristiche studiate a tavolino per avere successo in un preciso piano strategico… no comment.

(magari partecipate a qualche nostreo evento o ancora meglio al campeggio e poi riparliamone)

9) infine: questo mio blog è qualcosa di strettamente personale. non è la voce ufficiale tantomeno un fronte di azione del Movimento Umanista a cui partecipo (guarda qui come e dove)

Movimento che mi piace perché dà la possibilità a tutti di essere diversi ma nella stessa direzione, definita credo in modo esemplare da Silo nei suoi libri “Opere Complete 1 e 2”.

Qui parlo delle mie esperienze personali e dei miei punti di vista (e come potrei fare diversamente?).

Ho messo a lato alcuni links dei siti “ufficiali” del Movimento se interessano.

10) chiudo con Silo: è per me uno di quei “uomini straordinari” che ogni tanto camminano su questo pianeta. con la differenza rispetto agli altri che lui è vivo, è attuale, ha fatto profondi studi sull’essere umano insieme ad una precisa analisi del momento storico in cui viviamo. ED HA AVVIATO UN PROCESSO DI AZIONE E TRASFORMAZIONE. che piaccia o meno.

11) il mio riferimento a “siamo sulla punta dell’iceberg” ti sarà palese quando approfondirai.

ps: ah mi ricordo solo ora un tema: questo Movimento Umanista non è in alcun modo collegato con le varie associazioni umaniste “secolari” che ci sono nel mondo. è molto indipendente e autonomo. di solito è abbastanza facile capire se un progetto è collegato a noi o meno.

scusate la lunghezza e forse qualche errore e avventatezza.

se c’è qualche questione.. benvenga il dibattimento e il chiarimento!

ciao