l'anno della iena

31 Dec 2005 • 2 min read

non so voi, ma sono proprio dell’idea che questo prossimo anno ha notevoli sorprese in serbo.

amichevolmente lo definirei un anno di “devastazione” o della “iena”.

si avvertirà sempre di più la caduta e il fallimento di questo sistema che non considera l’essere umano come valore centrale.

noi che non ci sentiamo complici di esso ce la rideremmo molto nel vedere gli “affanni” e la serietà di chi crede ancora che questo sia il miglior mondo possibile, se non fosse che sempre più gente sta male e soffre.

ti chiederei “si, ma l’immagine qui a lato?”

io la integrerei con quel tipo di atteggiamento che predilige la direzione nella quale costruire la propria vita, puntando dritto a delle immagini a futuro degne delle migliori aspirazioni e capacità degli Esseri Umani.

Bisogna imparare a non tradire mai le proprie più profonde aspirazioni, e non lasciarsi scoraggiare dai temporanei insuccessi e fallimenti.

Non bisogna cascare nel tranello della logica “esitista”, cioè che un’azione o un progetto è buono se ha un esito positivo.

E’ anche per questo che ritengo il progetto del Movimento Umanista e di tutte le sue articolazioni, qualcosa di assolutamente straordinario e coerentemente valido.

Ieri sono arrivati i dati mondiale del censimento: vedi su www.umanisti.it

e come non essere ottimisti, allegri, volenterosi di godersi questa vita e questo mondo, ringraziando tutte le possibilità che abbiamo di compiere azioni valide e costruire una nuova realtà?

in questa ottica il 2006 sarà un anno fantastico. l’anno della iena ah ah

(ora non svelo tutto… chi non si distraerà troppo e vorrà starci vicino se ne accorgerà 😉 )

ORA GODIAMOCI QUESTO PASSAGGIO DI BOA E PREPARIAMOCI

ciao

cecio

ps: e grazie del tuo esserci!