ma siamo al Circo?

04 Feb 2006 • 1 min read

ho seguito con attenzione e piacere l’intervento di Valerio Colombo (del Partito Umanista) all’Incudine di Cladio Martelli, l’altro ieri notte.

per fortuna non è stato solo il mio punto di vista di partecipante attivo al Movimento, ma ho avuto l’avvallo di tanti altri amici, che è stato l’unico a dare un’impressione di serietà e coerenza. sia interna che con il momento storico attuale.

lasciando stare la partecipazione in centro stage della Flavia Vento e il collegamento con Vittorio Sgarbi (che prima di ricomparire in tv vorrei tanto che scontasse i 6 mesi di galera che gli hanno dato in modo definitivo per truffa ai danni dello Stato), credo non sia stato difficile cogliere la differenza essenziale che mette il progetto e l’atteggiamento umanista su un altro livello rispetto a molti altri.

la mia impressione cmq cresceva quanto più andava avanti il programa e si seguivano gli interventi dei vari partecipanti: “ma siamo al Circo?”

in questi giorni si sta facendo tanto polverone sul Berlusconi in tv e le controparti dell’Unione. e domani ci hanno messo il blocco delle auto. e ci negano la possibilità di scegliere un’alternativa. Spero davvero che in molti si accorgano che è urgente il connettersi in modo lucido con la situazione che stiamo vivendo.

In questo momento non ci sono molte vie d’uscita.. se costretto a piegarti a 90 da un lato o dall’altro.

stare in piedi è per molti un’opportunità utopica o sconveniente..

qualcuno si ricorda il Mito della Caverna?

🙂