ma è possibile resuscitare?

13 Feb 2006 • 2 min read

parto dall’antefatto gastrogoliardico: la cena “lamiresuschiti” (ovviamente a base di sushi in quantità industriale) di sabato sera: VEDI FOTO.

perché andare al ristorante giapponese a spendere una settimana di stipendio in pochi quando puoi organizzare una cena con amici e godere 1.000 volte tanto?

ma andando oltre all’assonanza del Sushi che t iresuscita (se ti paice davvero tanto come a noi).. la domanda è semplice:

sopravviveremo?

senza tirare qui in ballo il tema della morte fisica, del Doppio energetico e di come configurare lo Spirito, la questione è ancora più immediata:

la follia, la violenza, la tensione, la compulsività stanno aumentando drasticamente.

se hai visto il tg ieri ti risulterà difficile darmi torto…

e forse anche tu starai chiedendoti: “che fare?” “ce la faremo ad uscire da qui?”

io condordo che ognuno può fare soltanto la sua parte.. ma ciò non cambierà l’andamento della storia che sembra sempre più una petroliera senza comandante che sta andando per inerzia contro gli scogli. sappiamo bene che una petroliera e la sua stazza necessitano decine di chilometri per fermarsi.. e oltre un certo punto non si può fare più nulla, se non prepararsi all’urto. accettando innanzitutto.

il tempo che ci rimane può servire per meditare sugli errori commessi, sulel distrazioni, e magari prepararsi per ricominciare in un modo nuovo, finita questa fase.

qui in tanti predicano bene (dobbiamo imparare dagli errori passati etc etc) ma in pratica ognuno si fa i cazzi e interessi suoi.

quindi impariamo a discernere gli ipocriti da chi ha davvero a cuore il senso della nostra esistenza. (guarda a lato il capolavoro del Canova: Amore e Psiche)

un abbraccio

c isi vede alla prossima resushitata! 😀