What the bleep do we know?

23 Apr 2008 • 4 min read

“la tendenza allo sviluppo della conoscenza al di sopra di quanto viene accettato o imposto come verità assoluta.”

questo è uno dei sei pilastri del Nuovo Umanesimo (scopri gli altri).

QUINDI

Domani, giovedì 24 aprile, si chiude il cineforum “Occhio non vede, cuore non duole.. cervello non pensa?” con il film “What the bleep do we Know?”

Ovvero “ma che *** sappiamo?**“…

forse sul fatto che di come funziona la vita non ne sappiamo molto più di un preistorico?

cervello_immagini_idee.jpg

Se esistesse un film divertente che contenesse il vero segreto per una vita felice e appagata, lo vedresti? Se questo stesso film comunicasse il suo messaggio usando una bella animazione, una trama nella quale identificarsi, e le più recenti teorie di fisica quantistica, biologia molecolare e spiritualità, lo vedresti? Se questo film vi colpisse in mezzo agli occhi dimostrandovi che gli esseri umani sono gli artefici della propria realtà, lo vedresti?

Proiettato nella primavera del 2004 negli Stati Uniti, “What the Bleep…” si sta lentamente diffondendo in tutto il mondo…

Girato a Portland, il film ruota attorno ad Amanda, interpretata da Marlee Matlin (premio Oscar in “Figli di un Dio Minore”), una fotografa divorziata, depressa, che affronta la vita ingollando manciate di ansiolitici. La splendida animazione mostra la storia su un piano microscopico e molecolare, a volte con effetti comici. Infine, la parte documentaria del film, evidenzia brillanti interviste con fisici, un biologo molecolare, medici, un anestesista, mistici, insegnanti e studiosi, fornendo la base scientifica e spirituale alla storia di Amanda, che è, naturalmente, la storia dell’umanità.

Perché abbiamo scelto di farvi vedere questo film?

Questo film-documentario è la chiusura perfetta al ciclo di sette proiezioni del cineforum. Mentre gli altri film miravano ad informare e sensibilizzare le coscienze verso quanto accade nel mondo che ci circonda, quest’ultimo film mira a svelare quali sono le radici profonde che generano il livello di esistenza in cui viviamo.

Le frange più avanzate della scienza (in accordo con i canali più antichi del pensiero spirituale), affermano che, attraverso i nostri pensieri, sentimenti, atteggiamenti e scelte, noi creiamo la nostra realtà e contribuiamo alla realtà collettiva. Proprio per lo stesso principio, noi abbiamo la capacità ed il potere di cambiare le cose. La conoscenza di certe verità ci riconnette a questo potere interno e ci permette di iniziare ad usarlo, affinché riusciamo concretamente a realizzare che solo il cambiamento interiore può portare ad un mutamento della realtà esterna, in quanto, per poter cambiare il mondo, dobbiamo iniziare a cambiare noi stessi.

Se i primi sei film trasmettevano la conoscenza di ciò che realmente accade, quest’ultimo infonde quella speciale consapevolezza che spinge all’azione e al cambiamento, indicandoci come realizzarlo.

Prevista per l’estate 2008 l’uscita in Dvd del film, tradotto in italiano (da Macroedizioni).

Se siete interessati ad approfondire questi argomenti:

CENA TIPICA E BIOLOGICA

Per chiudere questo primo Cineforum (perché a maggio inizia il secondo ciclo hi hi) con gli amici di Sogni e Sapori si fa una semplice cena a base di prodotti tipici e biologici.

Praticamente un happy hour: un primo e diversi assaggi di salumi, formaggi, vini, cioccolati. dalle ore 20:00 alle 21:00. contributo di 10 euro.

Se vuoi venire avvisami subito! mio cell: 335 8301741

DOVE E QUANDO:

la partecipazione alla serata è incoraggiata a tutti gli amici, con libero e volontario contributo (servizio bar attivo)

**Happy Hour: dalle ore 20:00

Film: dalle ore 21:00

**

CENTRO UMANISTA IL FANNULLONE – VIA BORGAZZI 105 (cortile interno) – MONZA

come arrivarci: http://www.ilfannullone.it/spazio/cartina/

cosmo.jpg