Blog

Le Quattro Stagioni di Vivaldi

oggi li risveglio con la Primavera d Vivaldi, e già che ci siamo tiriamo lungo con le altre tre stagioni, dato che l’altro ieri nevicava, ieri eravamo in maglietta e oggi vento gelido. Riuscite ad immedesimarvi nella Venezia di inizio 1700? come si viveva? senza elettricità, gas, frigoriferi, computers, quotidiani. e questo sacerdote veneziano compose musiche che arrivarono ad influire su Bach, Mozart, Beethoven, Rossini sicuramente non potevano vedere il mondo come lo vediamo noi ora in questo video di Youtube.

Equilibrio a tendere

sasso! carta carta! forbice forbice! sasso sasso! sasso. carta! carta. forbice! forbice ma non si vince mai per davvero! esatto.. all’infinito c’è un equilibro.. sopratutto se usate tutti la stessa migliore strategia.. e quale è? scegliere veramente a caso. cosa difficilissima. perché è difficile? ora vi spiego… il gioco carta-sasso-forbice (ovvero la Morra Cinese, che salutiamo) prevede che per ogni mossa ci sia un’equilibrata possibilità di perdere, pareggiare o vincere.

Alcuni frequenti errori grammaticali

Ne voglio un po’ si scrive con l’apostrofo, pò non significa nulla e il fiume si scrive Po. Po’ è l’abbreviazione della parola “poco”, l’apostrofo in questo caso è una troncatura. Si scrive sono d’accordo, e non sono daccordo. “Qual è” non si apostrofa, rappresenta un troncamento e non un’elisione. Dopo ogni segno di punteggiatura si inserisce lo spazio. Dopo il punto va la lettera maiuscola. I puntini di sospensione sono TRE… “Su qui e su qua l’accento non va, su lì e su là l’accento ci va.

Hugo Pratt: la tempesta e i marinai

25 anni fa lavorai ad un Cd-rom su Hugo Pratt. e li conobbi questo genio. e quanto è vero: solo nei momenti più difficili si scoprono i veri marinai.

Giocare insieme

allora noi si gioca insieme. ma nel senso che io e te non siamo nemici e vince il più bravo. dobbiamo collaborare per uscire tutti dal deserto prima che ci sommerga la sabbia o moriamo di sete costruendo l’astronave? esatto. i pezzi dell’astronave sono sparsi sotto le dune di sabbia. non sappiamo dove siano! dobbiamo cercarli ok tu cerchi in quella zona e io in questa ok? ok! se trovi dell’acqua poi possiamo condividerla.

GLOBAL GAME JAM 2020 a SETTIGNANO (Firenze)

(se non sai cosa è, leggi sotto) siamo quasi pronti per la nostra prima Game Jam, prima nel senso di organizzata da me, Pietro Polsinelli e i nostri batteri, a Settignano, Firenze, presso la Casa del Popolo. Non l’abbiamo pubblicizzata troppo perché appena partiti avevamo già riempito la capienza! ed essendo la prima non volevamo strafare, anche per ragioni di spazio.. se andrà bene, l’anno prossimo la si fa in grande e invitiamo tutti tutti!

I libri sul comodino

i 10 libri sul comodino che mi stanno nutrendo questo trimestre. li condivido perché potrebbero interessare, nel caso parliamone! l’autore si giochi un panoramica sul lavoro del creare giochi da tavolo. il simbolismo dei giochi si parte da molto lontano: il gioco nei riti sacri dell’antichità, il fato e l’alea… e tutta un’analisi dei giochi nella storia. non mi aspettavo che un autore di giochi avesse la stessa passione per le religioni comparate e la spiritualità.

Elezioni in Emilia Romagna

“Fossi stato un emiliano-romagnolo avrei votato persino il Brucaliffo se questo avesse potuto evitare di dare la mia regione in mano a un cazzaro pericolosissimo per la società e la democrazia come Salvini. A chiunque piuttosto che vedere altri citofoni, altri crocifissi baciati, altri tweet come quello su Bryan” (Manlio Di Stefano) no: PD e Lega non sono due facce della stessa medaglia. Non mi piacciono i Renzi, i Monti, le Bonino e combatto il neoliberismo del Pd da 20 anni.

Il Potere Di Internet

IL POTERE DI INTERNET di Joi Ito Il 10 marzo 2011, un terremoto di magnitudo 9 colpì la costa del Pacifico in Giappone. Mia moglie e la mia famiglia si trovavano in Giappone e appena cominciarono ad arrivare le prime notizie andai nel panico. Leggevo tutto ciò che arrivava dal Giappone, ascoltavo le conferenze stampa degli ufficiali di governo e della TEPCO, e sentivo le notizie di questa nuvola radioattiva che si dirigeva verso la nostra casa distante solo 200 chilometri.