Sum#02

ieri ho partecipato a Ivrea a SUM #02: UN EVENTO INCREDIBILE che merita di essere conosciuto. sto preparando quindi una bella sintesi dei punti salienti per poi invitarvi a vederne i video (è andato tutto in streaming ma seguire 8 ore di video non è facile)

anticipo giusto qualche appunto

  1. oggi quasi tutti i giornali parlano dell’evento solo per stigmatizzarne la faccenda del giornalista della Stampa escluso perché infiltrato / non gradito. noi del pubblico l’abbiamo saputo solo perchè nel pomeriggio Mentana iniziò il suo intervento parlandone. cmq c’erano centinaia di giornalisti e tv. e sembra che la maggior parte non avesse capito il punto 2)

  2. l’evento è CULTURALE sul tema del FUTURO. gli invitati a parlare erano tutti esperti dei vari settori. NON politici, nessuno ha mai neppure nominato il M5S. ma i giornalisti chiedevano solo e soltanto di governo e alleanze sulla Lega o il PD

  3. iniziato alle 10:00 e finito alle 19:00, con un’ora di pausa.. 8 ore di interventi da max 20 minuti. estremamente vari e di alta qualità, senza il minimo calo di attenzione da parte dei +1000 partecipanti. non ho mai partecipato ad un evento così lungo che riuscisse a reggere un tono di interesse costante così alto

  4. TEMI: davvero a 360 gradi sul futuro dell’uomo e dell’umanità. moltissima tecnologia (A.I. e robotica, genetica, medicina) e su come sta influendo sulla nostra vita e il lavoro. passando per la preservazione culturale, la didattica, attivismo “bottom up”, la cittadinanza digitale dell’Estonia, lo stato della Giustizia (standing ovation per il magistrato antimafia Di Matteo e poi c’è chi parla ancora di aperture a Berlusconi), e poi l’Informazione, la ricerca scientifica e le risorse (con accenni all’accettazioen della “diversità” di Sammy Basso), un po’ di risate pungenti con Vergassola…

  5. contesto: le Officine H della Olivetti sono un luogo storico. girando per la stessa Ivrea si respira uan concezione e sviluppo di città davvero interessante.. peccato per molta fatiscenza

  6. TECNOLOGIA, GIOVANI e LAVORO: questi potrebbero essere i punti chiave emersi. con molta attenzione agli ultimi, al popolo, all’emancipazione, ai diritti, allo Stato e alla Cosa Pubblica come garanzia per il bene comune e non la speculazione o gli interessi personali e privati. contenuti nuovi e interessanti anche per me che li studio da molti anni

  7. A-POLITICO: molti partecipanti hanno premesso la loro non affezione politica. e si sentiva che l’invito a partecipare era per la loro competenza professionale e umana sui vari temi, non sulla loro affiliazione politica

  8. PUBBLICO: molto vario ed eterogeneo, dai 30 ai 65. sicuramente molto “preparato” perchè avere interesse e tanta attenzione a tali e tanti temi non è scontato.

  9. LUNGO PERIODO: il focus è pensare ai prossimi 1020 anni, non cosa succede o su fa DOMANI. sopratutto come paese Italia manchiamo di visioni o progetti a medio e lungo termine, oltretutto non abbiamo gli strumenti o l’occasioen di mettersi davvero a lavorarci.

  10. COMMOZIONE: alcuni interventi, tipo quello di Di Matteo, hanno letteralmente COMMOSSO sulla tragedia della giustizia in Italia. e dato un filo di speranza su come si potrebbe sistemare nei prossimi 10 anni

  11. c’erano dei VIPS, vero, Di Maio in prima fila seduto e attentissimo per 9 ore. ma spettatore come tutti noi non eletti.

  12. Olivetti e Casaleggio: due personaggi da ri-scoprire e studiare. un plauso anche al giovane (insomma, mio coetaneo :) Davide: che ha una pazienza e un’umiltà infinita

  13. da attivista e umanista posso dire che la risonanza con le questioni a me più care è stata molto forte

  14. FINALE oltre ogni aspettativa: finita la giornata ci siamo guardati negli occhi, applaudendo l’iniziativa e la possibilità di avervi partecipato.

  15. ADDENDUM: ecco una playlist dei video degli interventi: https://www.youtube.com/playlist?list=PLZpWmgpokZmx9tKuRpS3SmQFZVdi70EYq

Avatar
Stefano Cecere
Humanist Game A.I. 2042 Politics, Dad and Educator

I research and develop Edutainment, A.I., Parenting, VideoGames, Trascendence and Universal Humanist Revolution

Correlato

Prossimo
Precedente