La stupidità (e l'intelligenza) spiegate facili

Non so voi, ma anelo molto alla ricerca dell’Intelligenza in tutte le sue forme e sopratutto alle soluzioni “win-win” dove tutti i giocatori almeno in parte vincono.

Per questo inizio sempre tutte le mie lezioni e laboratori con un accenno al Diagramma della Stupidità, tratto da quel piccolo ma intenso capolavoro che è “Allegro ma Non Troppo” scritto nel 1988 dallo storico ed economista Carlo Cipolla.

In pratica: stupido è non tanto chi lo stupido fa, ma chi con le proprie azioni arreca danno tanto agli altri quanto a sé stesso.

Intelligente è invece chi procura beneficio sia agli altri che a sé stesso.

E’ una definizione abbastanza particolare di intelligenza, che esclude i geni del male (“banditi”) ed incorpora una certa morale ed etica, uno sguardo verso l’altro e il futuro, ed è particolarmente facile e divertente da ricordare.

Credo sia molto interessante meditare su questo schema, sopratutto chi aspira a posizionarsi nel quadrante superiore (aiutare gli altri). Ai ragazzi piace molto.

Per approfondimenti qui ci sono le 5 Leggi e altro leggi qui

ciao

Avatar
Stefano Cecere
Humanist Game A.I. 2042 Politics, Dad and Educator

I research and develop Edutainment, A.I., Parenting, VideoGames, Trascendence and Universal Humanist Revolution

Prossimo
Precedente