Maestro di Autoliberazione

questa notte il #COVID19 ha liberato dal corpo un mio maestro, l’argentino Luis Ammann

ho detto “liberato” perché uno dei suoi più grandi contributi per la mia vita è stato il libro Autoliberazione, che ricompilò sul finire degli anni ‘70, come sintesi di decenni di studio, lavoro ed esperienze con molti gruppi, per dare una teoria e sopratutto strumenti di “lavoro personale” per quel nascente Movimento Umanista. tutto quello che in migliaia di anni è stato tramandato su come funziona l’essere umano, con migliaia di colori e parole diverse, alla fine può essere sintetizzato in modo anche semplice.
ad esempio come funzionano i meccanismi base della coscienza (un circuito minimo di sensori -> elaborazione -> azione, a cui poi si aggiunge la memoria, la coscienza con i suoi livelli, etc). o come si fa a rilassarsi profondamente mantenendo la lucidità.. facile dire RILASSATI! ma come farlo senza prendere psico cose? se devo prendere una decisione come faccio? quale è la mia reale scala di valori? posso migliorare la mia attenzione e distrarmi di meno? etc etc insomma per me è stata una bella bibbia laica.. che sopratutto sottointende un tema: la liberazione può solo essere endogena, nasce da dentro di noi per nostra volontà e nostro lavoro, non può essere imposta da fuori tramite riti più o meno fantasiosi.

e ciò è funzionale anche ad un altro tema fondamentale: non può esserci una trasformazione sociale senza uno sviluppo personale, e viceversa. Per questo dare in mano alla gente delle idee e strumenti di “autoliberazione” è una cosa importantissima. un’ultima cosa sull’essere “Maestro”: io considero un vero Maestro chi influisce attivamente e positivamente verso fuori, aiutando o migliorando le condizioni di vita degli altri, anche solo condividendo tutto quello che sa e soprattutto COME ci è arrivato. e Luis è una di quelle persone che lo ha fatto per tutta la vita. a memoria e ringraziamento imperituri!

PS: il libro è facilmente trovabile ovunque, anche online.

Stefano Cecere
Stefano Cecere
Humanist Game Designer, Dad and Educator

studio, sviluppo e insegno nell’intersezione tra Giochi, Tecnologia e Filosofia.

Prossimo
Precedente