Posts

a me non piacciono gli assiomi “sono tutti deficienti” con cui molti si distaccano dagli altri con giudizi al limite del disumano. ma se c’è una cosa che davvero dobbiamo tenere conto, è che non tutti abbiamo il cervello che funziona allo stesso modo. E mentre è facile vedere e quindi tenere conto dei problemi fisici negli altri, non tanto lo è per quelli mentali. il problema mondiale è che i problemi mentali sono in crescita.

cosa leggi? un nuovo libro sull’utopia. sai cos’è? qualcosa coi topi? eheh nooo Topos in greco significa “luogo”… e Utopia è un luogo, un mondo, che non cè, immaginario. ideale. come nei videogiochi! quasi … ma qui si parla di come vorremmo che evolvesse il nostro mondo reale, la nostra società. se potessimo avere la bacchetta magica come vorresti che vivessimo? ma il bello è pensare a dei modi realisti per arrivarci!

papà, cosa suoni? è il Nessun Dorma, di Puccini… mi sembra la musica migliore per questa giornata politicamente intensa… ti piace? uh. si. senti che potenza armonica con questa semplice melodia che scala e chiude con un Re potentissimo ahah il Re potentissimo… ma perché il Re si chiama Re? ahh grandissima domanda. anch’io ho studiato musica dalle elementari. ma solo dopo molti anni, benedetto il Latino al Liceo, scoprii il significato dei nomi latini delle sette note musicali DO, RE, MI, FA, SOL, LA, SI, DO partiamo dalla settimana nota, dal Settimo Cielo (perché le 7 note sono collegate con le sfere celesti… ma ne parleremo in altra occasione) dove ci sta DIO: il DOMINUS.

Quelli che non studiano la storia sono condannati a ripeterla.

E quelli che la studiano sono condannati a vedere come la storia si ripete per colpa di quelli che non la studiano.

se c’è qualcosa che ho capito, è che una persona brava e intelligente dovrebbe cercare di aiutare chi è meno bravo e meno intelligente. non stare invece ad insultarla dandogli dell’incapace e cialtrone, ancora peggio sfruttarlo. capisco che ci vuole molta pazienza e che sembra di vivere dentro Idiocracy. ma se perdo la pazienza e la fiducia nell’altro, rischio di diventare o un elitario o un fascista. è questo considerarmi “umanista” che mi colloca ben distante dagli “illuminati di sinistra” (che presumono la conoscenza del meglio e bene o male cercano di imporlo alle masse barbare e deficiente chi la pensa appena diversamente) e dai “socialisti di destra” (che ugualmente illuminati ma avversari di quelli di sinistra, ammaliano i poeracci come loro con una psicologia molto bassa o con la minaccia autorevole della forza)

Spesso mi chiedono consigli su vari giochi e videogiochi “interessanti” dal punto di vista educativo, a volte specifici per alcune situazioni, come in questo caso l’autismo Come puoi immaginare un videogioco può essere progettato per accompagnare il giocatore in un percorso di interazioni ed emozioni particolarmente calibrate sui propri ritmi e personalità. Il portale Common Sense, che consiglio quale risorsa per conoscere tutti i media, dai film ai giochi, indicati per i bambini e adolescenti concritiche e indicatori, ha pubblicato un articolo con 20 app e videogiochi che possano aituare i bambini affetti da Autismo, lavorando sul tema della comunicazione, riduzione dell’ansia, regolare le emozioni, esprimersi al meglio e mantenere delle semplici routine quotidiane.

papà… giochi a nascondino con me e Bruno?2 sto cucinando… gioco con voi ok ma ad una nuova versione del nascondino: IL NASCONDINO AL CONTRARIO noi due cerchiamo te? no, voi dovete cercare di non trovarmi.. il primo che mi vede perde. Io sto qui… ok? troppo difficile eheheh é come il non pensare all’elefante vero? cioè … tu ci sei ma vinciamo se non ti vediamo interessante eh… un po’ come il wei wu wei weeeeiiii é cinese.

papà… ma noi “dove siamo”? uhmmm suppongo in cucina o sulla Terra non siano risposte adeguate cioé io vedo con gli occhi.. mi sento di essere qui dietro agli occhi.. vicino ho le orecchie, il naso, la bocca, mi sento di pensare nel cervello… siamo allora nella testa? Dentro il cervello? beh di certo non sei nelle braccia o nelle gambe.. perché molta gente non le ha ed é pienamente se stessa esatto… c’é qualcosa di noi anche nello stomaco.

papà cosa stai facendo? preparando la lezione sui Behavior Trees… … i diagrammi comportamentali, usati per definire il comportamento dei personaggi dentro i videogiochi ad esempio tipo come si muove il boss? si, ma anche gli altri.. dai fantasmini di PacMan ai personaggi che incontri… insomma permettono di programmare in modo facile e visuale cosa fa e come interagisce un personaggio con l’ambiente e con il giocatore quando lo incontra ah ecco come fanno, in pratica come funziona la loro mente esattamente.

Mi sono candidato alle Europarlamentarie del M5S, ovvero le elezioni interne per selezionare i prossimi candidati alle elezioni europee.

Puoi leggere quanto ho scritto nel sito di Rousseau come presentazione.

Qui quello che scrissi l’anno scorso prima delle elezioni: Elezioni 2018 - Se vince il M5S vinciamo tutti