Grattinologia

non so se c’è un nome allo studio e ricerca del “grattino rilassante”. che non è nel mondo dei massaggi (troppo impegnativi) deve essere qualcosa di estemporaneo che ti catapulta in pochi secondi in un altro mondo. Il “grattinator” (per i ragazzi, Orgasmotron per i post adolescenti) è sicuramente uno strumento fondamentale della Grattinologia contemporanea, tanto che è diventato una droga condivisa e cooperativa serale. Funziona un poco anche da soli, ma ovviamente è il non controllo delle stimolazioni che le amplifica e rende più profonde. Cosa succede di preciso nel nostro corpo e cervello è ancora in fase di studio. Ma se possiamo dare un suggerimento: entrate nel Club! iniziate i vostri figli e che si divertano anche loro con la grattinologia. Avere un modo sano, economico e veloce per entrare velocemente in altri stati di coscienza è davvero salutare.

PS: questo è uno dei validi motivi sul perché vale la pena fare figli 😉

Buon Anno!

Stefano Cecere
Stefano Cecere
Play well, Die Happy! Autore, Educatore, Sviluppatore, Umanista, Papà.

Ricerco, Sviluppo e Condivido nell’intersezione tra Giochi, Educazione, Tecnologie Digitali, Creatività, Filosofia e attivismo Umanista per una Politica 2042. Senza troppe aspettative ma almeno mi diverto nel tentativo :) ah e papà 2x

Prossimo
Precedente