I.C. nei progetti digitali

Teamwork

  • l’arte e la cultura della collaborazione va studiata e messa in pratica. non nasciamo guru
  • il progetto riesce bene se lavorano tutti bene, senza Divinità o disoccupati.
  • accogliere nuovi arrivati nel progetto
  • incentivare la partecipazione e la collaborazione
  • ridurre al massimo la frustrazione personale e i colli di bottiglia
  • accelerare la risoluzione dei problemi
  • intercomunicazione e aiuto reciproco fra teams, per migliorare l’Intelligenza Collettiva della company/scuola
  • C.I.: Continuous Integration: che il repository, la documentazione, le issues/milestones, le build, le notifiche e il tool di comunicazione siano integrate al massimo e accessibili a tutti i partecipanti al progetto

riusabilità

  • DO NOT REINVENT THE WHEEL: imparare le best practices ottenute da milioni di sviluppatori precedenti
  • non si butta via niente, il concetto di reusabilità di moduli e librerie

personal knowledge

  • iniziare a creare il proprio curriculum
    • get a job
    • serve una presenza digitale di quello che si fa, non di quello che si dice di fare
  • forever learning: nel nostro lavoro chi si ferma è in difficoltà
    • scoprire e cavalcare i trends di idee e tecnologie
    • nuove nicchie possono dare spunti a innovazione
    • opportunità di trovare le proprie passioni e i propri spazi

preservazione

  • Future Proof
  • i progetti o gli assets deperiscono in fretta
  • essere pronti e resistere al cambiamento
  • sopravvivere alla morte: cosa succede se mi muore l’hard disk, perdo la password, smetto di lavorare? un progetto reso pubblico e “open” in modo efficace e permanente va oltre noi stessi
  • che il progetto non abbia bisogno di noi che potremmo essere sostituiti
  • riapertura del progetto da parte di altri o di noi stessi fra un anno
  • necessità di definire al meglio i formati, le convenzioni e la semantica
  • come funziona… documentazione completa, aggiornata, concisa e interna al progetto stesso - chi ha fatto cosa e perché? changelog efficace

Game designers

  • necessitano di condividere al meglio gli aggiornamenti della documentazione
  • testare sul progetto live nuove configurazioni o prototipi
  • dare feedbacks veloci ai dev
  • studiare gli altri (meccaniche interne, algoritmi)

oltre a occuparsi del gioco in sé e del giocatore, potrebbero rendere l’esperienza stessa dello sviluppare divertente e coinvolgente: developer experience, communication, flow

Game developers

  • il commit di codice è solo il 20% del lavoro
  • studio, architettura, interoperabilità, integrazione di librerie, test, debug, CI, feedback, comunicazione sono l'80%
  • spesso i programmatori hanno codici di comunicazioni ultra nerd, quindi serve migliorare comunicazione diretta e team work è indispensabile
  • accesso a KnowledgeBase

Artists e Content Producers

  • formati accessibili
  • storico e nomenclatura
  • pre-test in scena
  • risorse di tutoring
  • sperimentazione

Project Managers

verifica in tempo reale del flusso di lavoro e accesso all’ultima release

Beta Testers

note di rilascio e feedback veloci.

Precedente
Prossimo